Skip to content

CA' APOLLONIO GOURMET INCONTRA BELLAGUARDIA

La cena che riserva grandi sorprese. Dalle grotte sotto il Castello di Giulietta l’anteprima di un percorso tra calici di bollicine e piatti di fine dining.

Il gusto detta nuove vie, come quella che unisce i vini affinati sotto il castello di Giulietta, a Montecchio Maggiore, con lo scenario delle Prealpi Venete visibili dalla Pedemontana, cornice naturale di Ca’ Apollonio Gourmet. Il prossimo 19 aprile l’arte del fine dining incontra i vini di Bellaguardia Metodo Classico, vanto della viticoltura locale, in una serata speciale. Un’occasione realmente esclusiva, come le super-riserve della prestigiosa cantina presentate in anteprima ai nostri ospiti direttamente dai produttori.

La prima release esce a 12 anni da una vendemmia eccezionale. L’altra, fuori listino, compare solo in poche centinaia di esemplari. Due proposte introvabili e tutte da scoprire, prima di immergersi nella ricca selezione di magnum, perfette per conservazione, evoluzione e affinamento di un vino territoriale ed elegantissimo che esprime carattere e riconoscibilità nel calice. Le annate arrivano alla 1995, punto cruciale della degustazione.

Ricette e vini si fondono in una sinfonia di contrasti e armonie che vanno dall’asparago bianco all’ostrica, dall’astice alla cernia fino al miele allo zafferano. Per un’esperienza autentica e prestigiosa, dal calice al piatto.

MENÙ

Entrée di benvenuto
Zero Pas dosé 80 mesi (magnum)
Asparago bianco con erbe e fiori primaverili
1920 Pas dosé, 2017 (magnum)
Ostrica, fave, insalatina asiatica, crociata alla Bonacolsi
1920 Pas dosé, 2017 (magnum)
Riso carnaroli Tenuta Margherita ai bruscandoli, astice, lardo, cedro
Montecchi Durello Pas dosé, 2013 (magnum)
Cernia, piselli, silene, rabarbaro
Romeo il Durello del Castello (riserva 120 mesi), 2012
Pecorino, miele allo zafferano
Archivio 1302, 2008
Riserva di Mario, 1995
Piccola pasticceria

160 € a persona

(acqua, vini, caffè, coperto compresi)